Logo
  • MANUTENZIONE CONDIZIONATORE
  • revisione e manutenzione pannelli solari Roma
  • REVISIONE PANNELLI SOLARI
  • BOLLINO BLU CALDAIE
  • caldaie design
libretto di climatizzazione, sostituzione libretto di climatizzazione
Obbligatorio per tutti gli impianti di climatizzazione invernale ed estiva

Il nuovo  libretto  che dalla scorsa estate è in vigore per gli  impianti termici , riguarda anche gli i mpianti di climatizzazione e condizionamento

STAZIONE CLIMA   è un  Centro tecnico di assistenza autorizzato e riconosciuto, effettua il controllo e come da normativa stilerà il rapporto di controllo per poi trasmetterlo al catasto regionale degli impianti termici, con periodicità di 1, 2, 4 anni secondo quanto stabilito dalle singole regioni. 

Gli impianti di condizionamento devono essere sottoposti a  controlli con una periodicità di 4 anni,  se hanno una potenza superiore a 10 kw per quelli invernali e 12 kw per quelli estivi.

A introdurre tale obbligo era stato il  DM 10/2/2014, che aveva fissato il termine al 1 giugno 2014, spostato poi al 15 ottobre, per consentire alle regioni di fare integrazioni e soprattutto di deliberare i propri indirizzi attuativi.

Insomma, non è più solo l'inizio dell'inverno il periodo in cui fare attenzione alle scadenze: ora anche in primavera, prima di accendere il condizionatore, si dovrà verificare che l'impianto sia in regola con i controlli.

La sostituzione del libretto

libretto di climatizzazione Roma

La sostituzione del vecchio libretto va fatta in occasione dei controlli periodici di efficienza energetica o a seguito di interventi di riparazione di guasti.

STAZIONE CLIMA compilerà il nuovo libretto in caso di nuovi impianti, mentre per quelli già installati sarà a cura del responsabile dell'impianto, che dovrà scaricare i moduli dal sito del Ministero dello Sviluppo e compilarli nella parte dedicata all'anagrafica, lasciando invece al nostro tecnico preposto la compilazione del resto.

Il libretto è formato da piú fogli, ognuno dei quali destinato a rappresentare un particolare tipo di impianto.

Quindi, seconso la normativa vigente,   solo i manutentori e installatori autorizzati (come STAZIONE CLIMA)  possono compilare e rilasciare il libretto.  I nostri tecnici trasmetteranno il rapporto di efficienza energetica all'ente locale che si occupa di aggiornare il catasto.

L'efficienza dei singoli componenti dell'impianto andrà controllata dal responsabile dell'impianto, ossia colui che di fatto lo utilizza (quindi o il proprietario dell'immobile o l'affittuario).

 
Slittamento dei termini

La scadenza dell'obbligo di adeguamento degli impianti termici, riscaldamenti o climatizzatori che siano, slitta al 31 dicembre 2015. Seppure già in vigore, il nuovo libretto diventerà quindi obbligatorio dal 1 gennaio 2016. A dirlo è il decreto mille proroghe.

Questo significa che entro il 1 gennaio 2016, ogni impianto per la climatizzazione, per il riscaldamento e per la produzione di acqua calda dovrà essere adeguato alla normativa e accompagnato dal nuovo libretto di impianto, che ne racconta la vita, dalla installazione fino allo smaltimento. Inoltre non vi sarà più un libretto distinto per i diversi tipi di impianti, ma un unico modello, denominato Libretto per la climatizzazione.


 
Impianti termici: facciamo chiarezza  

Nella categoria dei cosiddetti impianti termici rientrano tutti gli impianti che svolgono opera di climatizzazione, invernale o estiva che sia (dalle caldaie ai condizionatori d'aria) che comprendano o meno la produzione di acqua calda.
Esclusi invece da questa categoria sono impianti analoghi, quali stufe a pellet, caminetti, apparecchi per riscaldamento localizzato a energia radiante (se non aventi caratteristiche che li assimilano agli impianti termici), i sistemi per la produzione esclusiva di acqua calda sanitaria per le singole unità immobiliari.
Share by: